Nazioni Unite; La Russia gira le spalle al Marocco

Una delegazione russa guidata da Sergei Lavrov si è incontrata ieri con una grande delegazione marocchina a New York. Hanno affrontato la questione del Sahara occidentale e le questioni di cooperazione, in un momento in cui le delegazioni marocchine e saharawi sono impegnate in un’intensa battaglia diplomatica all’ONU.

Nel quadro della sua partecipazione alla 73a sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il Ministro degli Affari Esteri marocchino, Nasser Bourita, ha incontrato giovedì a New York il Ministro degli Affari Esteri della Russia, Sergey Lavrov, come riportato dal Cancelleria russa su Twitter.

Il capo della diplomazia marocchina ha elogiato, prima della delegazione russa, la politica della Russia per stabilire la pace e la sicurezza mondiale, “per contrastare l’egemonia degli Stati Uniti”, e il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha ricorda “è necessario riavviare al più presto i negoziati diplomatici tra il Marocco e il Fronte Polisario. 

La delegazione marocchina è composto dal Ministro degli Affari Esteri, l’ambasciatore del Marocco presso le Nazioni Unite, Omar Hilal e il capo dei marocchini Secrtos Services (DGED), Yassine Mansouri. 

La Russia svolge un ruolo importante nella lotta per la pace e discute seriamente una soluzione pacifica al problema del Sahara occidentale in conformità con le decisioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. La Russia è uno degli stati che sostiene l’idea di tenere un referendum nel Sahara occidentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *