Il Ministro degli Esteri Saharawi tiene riunioni con numerose delegazioni alla 73a sessione dell’UN

Il Ministro degli Esteri, Mohamed Salem Ould Salek, ha incontrato numerosi capi di delegazioni straniere che hanno preso parte alla 73a sessione ordinaria dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York.

Il ministro saharawi ha spiegato ai suoi interlocutori il momento in cui la questione nazionale sta concentrandosi sugli sforzi dell’UA e dell’ONU per completare il processo di decolonizzazione del Sahara occidentale.

Il capo della diplomazia saharawi ha anche colto l’occasione per scambiare idee con i suoi interlocutori sulla necessità di accelerare lo sradicamento del colonialismo, approfittando degli ultimi due anni del Terzo decennio internazionale per l’eliminazione del colonialismo (2011-2020). 

Il dibattito sul conflitto Saharawi è sostanzialmente parte dell’agenda della Commissione politica e di decolonizzazione speciale (Quarta Commissione) nell’ambito del programma intitolato Applicazione della Dichiarazione di indipendenza ai paesi e ai popoli coloniali (punto62). 

diverse delegazioni, durante questa sessione, hanno fatto riferimento alla necessità di porre fine all’ultimo caso di decolonizzazione del continente africano e hanno espresso il loro sostegno al diritto del popolo saharawi all’autodeterminazione e alla sovranità nazionale.

Mohamed Salem Ould Salek, dirige un’importante delegazione saharawi tra cui Mhamed Khadad, coordinatore Saharawi con MINURSO, rappresentante di Sidi Mohamed Omar del POLISARIO di Frenet all’ONU e membro di Malainin Slama della rappresentanza POLISARIO all’ONU. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *