Rappresentante del Fronte Polisario in Spagna Jira Bulahi: “la credibilità dell’Unione europea e la sua giustizia sono in gioco”

Il rappresentante del Fronte Polisario in Spagna critica le azioni intraprese dall’Unione europea per includere il Sahara occidentale nell’accordo “illegale” di pesca con il Marocco.
Il Fronte Polisario, tramite il suo rappresentante in Spagna Jira Bulahi, ricorda che “il Marocco non ha il potere di amministrare aree che appartengono al Sahara occidentale” e chiede all’Unione europea di “non concludere accordi commerciali del genere”.

Il Fronte Polisario non concepisce come l’Unione europea sia coinvolta in questo fatto che, oltre a costituire una violazione flagrante delle decisioni delle Corti di giustizia dell’Unione europea, Bulahi dice che “ostacola gli sforzi intrapresi dall’inviato personale del segretario generale delle Nazioni Unite, per cercare una soluzione definitiva all’autodeterminazione del popolo Saharawi”.
Jira Bulahi avverte che “il rinnovo dell’accordo di pesca con il Marocco, mette a repentaglio la credibilità dell’Unione europea e della giustizia, nonché esacerba ulteriormente la sofferenza del Popolo Saharawi”.

Infine, il rappresentante saharawi implora le istituzioni europee e le società con interessi nel Sahara occidentale a non impegnarsi in un accordo illegale per non ostacolare il lavoro della comunità internazionale che include il più antico dei conflitti in Africa” anche perché potrebbe significare l’inizio di nuove battaglie legali con il Fronte Polisario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *