• Homepage
  • >
  • NOTIZIA
  • >
  • LIFEGATE: promuove l’edizione 2018 “SAHARA MARATHON”

LIFEGATE: promuove l’edizione 2018 “SAHARA MARATHON”

  • by wesatimes
  • 9 Days ago
  • 0
Sahara Marathon 2018, in viaggio tra i campi profughi Saharawi

Unire sport e solidarietà: sono questi gli obiettivi principali del viaggio nell’algerina città di Tindouf organizzato da LifeGate Experience dal 24 febbraio al 4 marzo 2018. La partecipazione alla Sahara Marathon, una delle corse più emozionanti del pianeta, prevista per il 26 febbraio 2018, è in fondo solo un pretesto per conoscere e capire meglio le motivazioni di uno dei popoli più sconosciuti e ignorati al mondo, i Saharawi.

Saharawi, Sahara Marathon

Il viaggio ha l’obiettivo di far conoscere la causa Saharawi. © Enea Roveda

Conoscere i Saharawi

Questi gruppi arabo-berberi sono sacappati dalla guerra che si è scatenata nel Sahara Occidentale a causa dell’occupazione marocchina dei loro territori nei primi anni Settanta del secolo scorso in cerca di minerali; autoproclamatisi cittadini della Repubblica Araba Democratica Saharawi (Rasd, República Árabe Saharaui Democrática), vivono ancora, dopo oltre quarant’anni, in diversi campi profughi. I Saharawi a Tindouf sono infatti circa 350 mila; tra loro, nei campi, ci sono anche molti membri delle prime famiglie fuggite dal conflitto.

Con questo viaggio vogliamo entrare in contatto con la realtà Saharawi, conoscere i profughi e la loro causa, vedere come vivono, comprendere le loro ragioni. Si fondono dunque alla perfezione due dei principali ingredienti del turismo responsabile: l’attività fisica da un lato, e l’attenzione alle tematiche sociali e politiche dall’altro, con lo sport che si fa messaggero di pace e solidarietà, toccando proprio in questa competizione uno dei suoi momenti più alti.

La Sahara Maraton e le tappe del viaggio

Fondamentale, per affrontare questo viaggio, sarà lo spirito di adattamento. Si parte da Roma e si arriva a Tindouf facendo uno scalo ad Algeri. Il secondo giorno, i viaggiatori potranno esplorare liberamente i campi profughi di Tindouf – presso cui avranno vitto e alloggio – e registrarsi alla maratona, che si svolgerà il terzo giorno di viaggio.

La competizione è organizzata formalmente dal Fronte Polisario (Fronte di liberazione popolare di Saguia el Hamra e del Río de Oro), organo politico Saharawi fondato nel maggio del 1973. Tutti i partecipanti al viaggio potranno iscriversi alla gara podistica, a seconda del proprio livello di allenamento: oltre alla maratona vera e propria (42 km), infatti, l’organizzazione ha previsto percorsi di 21 km (mezza maratona), di 10 km o di 5 km.

Il 27 febbraio si celebra invece la festa nazionale della fondazione della Repubblica Saharawi. Durante la settimana sono previste visite nelle città di Smara, El Ayoune, Dahkla dove gli atleti potranno incontrare le autorità locali e conoscere i progetti umanitari sviluppati dalle associazioni italiane ai campi profughi.

Sahara Marathon, Algeria, Saharawi

Durante la settimana di viaggio sono previste visite anche nei campi profughi di Smara, El Ayoune, Dahkla. © Enea Roveda

Il valore aggiunto LifeGate Experience

Tutti i viaggi LifeGate Experiencesono organizzati in collaborazione con tour operator specializzati in turismo responsabile, che rispettano naturalmente i principi del nostro Manifesto.

A seguire il gruppo sarà Rubens Noviello, runner appassionato che segue la causa Saharawi da ormai dieci anni. Dalla sua esperienza è nato un libro, La corsa verso il mare che ha contribuito a far conoscere la causa di questo popolo africano.

Una parte della quota del viaggio, infine, servirà per aderire al progetto Impatto Zero® di LifeGate e per compensare l’impatto ambientale generato dalla mobilità del proprio viaggio aereo dall’Italia a Tindouf, compresi i trasferimenti interni con autobus.

FONTE:

https://www.lifegate.it/persone/iniziative/lifegate-experience/viaggi/sahara-marathon-2018-campi-profughi-saharawi

  • facebook
  • googleplus
  • twitter
  • linkedin
  • linkedin
  • linkedin
Previous «
Next »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *