L’ONU auspica la ripresa dei colloqui prima del 2019 nel Sahara Occidentale 🇪🇭

L’inviato speciale delle Nazioni Unite per il Sahara Occidentale spera di riprendere i colloqui tra il Marocco e il Fronte Polisario entro la fine dell’anno per porre fine al conflitto durato decenni, ha dichiarato la Presidenza del Consiglio sicurezza.
L’inviato speciale Horst Köhler, ex presidente della Germania ed ex direttore del Fondo monetario internazionale, ha presentato privatamente al Consiglio il suo piano per riavviare i colloqui interrotti dal 2008.

“Il Consiglio sostiene fermamente il suo approccio e la sua proposta di cercare di riunire le parti entro la fine dell’anno”, ha detto ai giornalisti il ​​vice-ambasciatore Jonathan Allen.

Köhler si consulterà con “tutte le parti coinvolte” riguardo “termini, formato e quant’altro”, ha detto Allen dopo la riunione.

Il Marocco e il Fronte Polisario si sono scontrati per il controllo del Sahara Occidentale dal 1974 al 1991. Rabat prese il controllo del deserto prima che un cessate-il-fuoco venisse strappato alle Nazioni Unite in questa ex colonia spagnola.

Rabat considera il Sahara occidentale come parte del Marocco e offre autonomia a questo territorio ricco di risorse. Il Fronte Polisario, d’altra parte, insiste sull’organizzazione di un referendum sulla sua indipendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *