Saharawi Day: oggi in Municipio la cerimonia di benvenuto

In occasione del “Saharawi Day” il Comune di Felino ha organizzato una cerimonia di benvenuto per i bambini Saharawi arrivati in paese mercoledì 4 luglio.

Dal 2004, il Comune di Felino aderisce ogni anno ad un progetto umanitario di accoglienza promosso dall’associazione Help for Children, ospitando ogni estate una decina di bambini provenienti dai campi profughi saharawi di Tindouf (Algeria) insieme ai loro accompagnatori.

Quest’anno sono 13 i bambini ospitati a Felino presso il distaccamento della scuola secondaria di I grado: il gruppo rimarrà a Felino fino al 18 luglio per poi spostarsi nei comuni di Torrile, Parma e Berceto.

Ad accoglierli in Municipio, il Sindaco di Felino Elisa Leoni con la Giunta Comunale, la consigliera regionale Barbara Lori, il presidente di Help for children Giancarlo Veneri e i numerosi volontari e sostenitori dell’associazione.

Nel corso della cerimonia è stato presentato questo progetto di accoglienza che vede in prima linea anche la Regione Emilia Romagna, da tempo promotrice di iniziative di sensibilizzazione verso la causa Saharawi, tra le quali, appunto, il Saharawi Day, una festa organizzata dalla Regione e che quest’anno si tiene proprio nella giornata odierna a Reggio Emilia.

Per la Regione è intervenuta Barbara Lori che ha portato i saluti di Simonetta Saliera, Presidente dell’Assemblea Legislativa, e anche dell’ex Senatore Stefano Vaccari e dell’ex deputato Giuseppe Romanini, i quali molto si sono prodigati nella loro attività politica e istituzionale per la causa Saharawi .

Come ha spiegato Barbara Lori, madrina di questo progetto avviato a Felino proprio durante il suo primo mandato di Sindaco, “l’accoglienza dei bambini Saharawi nei comuni del parmense ha certamente una connotazione umanitaria, dal momento che ai bambini vengono garantite cure mediche e offerti tutti i beni di prima necessità, ma le finalità principali sono diplomatiche e politiche in quanto il progetto ha come scopo il riconoscimento a livello internazionale del popolo Saharawi. I bambini vengono in Italia come ambasciatori di pace per sensibilizzare il mondo politico a favore della loro causa. Alla fine dell’estate,dopo aver soggiornato in diversi comuni, torneranno nel loro paese e dalle loro famiglie arricchiti da una nuova e importante esperienza”.

Nel corso della cerimonia di accoglienza presso la sede municipale, il Sindaco Elisa Leoni ha voluto ringraziare l’associazione Help for children che con determinazione porta avanti da tanti anni questo progetto, tutti i volontari, le associazioni e i circoli locali che rendono possibile l’accoglienza dei bambini a Felino. Anche i bambini del gruppo Saharawi hanno voluto esprimere il loro ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto e lo hanno fatto cantando tutti insieme il loro inno nazionale.

“Come negli scorsi anni – ha dichiarato il Sindaco di Felino Elisa Leoni – anche quest’anno l’arrivo dei Saharawi è stato accompagnato da tante dimostrazioni di solidarietà e generosità da parte di cittadini e aziende felinesi e di altri comuni limitrofi. Il contributo dei commercianti locali è stato fondamentale, infatti, per garantire ai bambini prodotti alimentari, abiti ed altri beni di prima necessità. Inoltre, numerosi pranzi e cene saranno offerti ai bambini e ai loro accompagnatori dai circoli di San Michele Tiorre, Barbiano e San Michele Gatti, dalla polisportiva Il Poggio, dalla parrocchia di San Michele Tiorre, dal circolo Coruzzi, dai negozianti di via Carducci ma anche da altri circoli e associazioni della provincia “.

” Per l’ospitalità dei bimbi Saharawi – ha spiegato la Leoni – il Comune ha messo a disposizione le aule del distaccamento della scuola media e, con il contributo di Azienda Pedemontana Sociale, ha organizzato insieme ai volontari dell’associazione le attività di intrattenimento, i pranzi e le cene per i bambini “.

Grazie al consolidato rapporto tra l’Associazione Help For Children e l’Ospedale di Parma, tutti i bambini saranno sottoposti agli accertamenti medici e pediatrici essenziali. Durante la loro permanenza a Felino, i bambini potranno divertirsi nelle piscine di Collecchio, Sala Baganza e Langhirano grazie alla disponibilità dei gestori degli impianti Egovillage e Joker Center e alla generosità dell’Avis di Langhirano. I bimbi saranno ospiti del Cral Tep a Gommaland a Parma e parteciperanno ad altre attività sportive e ludiche organizzate da altre associazioni del parmense.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *