INTERNAZIONALENOTIZIA

Brasile: Il Fronte Parlamentare in difesa del referendum del Sahara occidentale

Più di duecento membri di ogni orientamento politico hanno creato nella Camera dei Deputati del Brasile, il Fronte Parlamentare in difesa dell’autodeterminazione e del referendum nel Sahara Occidentale.

Il Fronte Parlamentare in Difesa dell’autodeterminazione referendum nel Sahara occidentale lavorerà per il diritto internazionale inalienabile del popolo saharawi all’autodeterminazione e all’indipendenza.

Il primo obiettivo chiedere al parlamento del Brasile di riconoscere della Repubblica Araba Saharawi Democratica e stabilire relazioni con la nazione saharawi.

Promuovere la conoscenza della situazione politica, economica e sociale che il popolo saharawi sta attraversando.

Tra le finalità del Fronte Parlamentare in Difesa dell’autodeterminazione e del referendum nel Sahara occidentale, è quello di “rafforzare i legami politici tra il Brasile e la Repubblica Democratica Araba Saharawi per ottenere relazioni diplomatiche tra i due paesi, come la maggior parte dei paesi latino-americani.

Esso mira inoltre a “promuovere lo scambio di esperienze parlamentari per lo sviluppo delle relazioni di cooperazione Brasile-RASD, nelle questioni politiche, economiche, scientifiche, educative, sportive, culturali, ambientali e umanitarie.

La leadership del Fronte Parlamentare in Difesa del referendum e dell’autodeterminazione del Sahara Occidentale, è stata costituita dalle seguenti personalità:

Presidente – Vice Vicentinho, Partito dei lavoratori. PT.

Vicepresidente – Deputato Janete Capiberibe, Partito socialista del Brasile. PSB.

Segretario Generale – Vice Rolando Lessa, Partito Democratico Trabalhista. PDT.

Il tesoriere Edmilson Rodríguez, Socialism and Freedom Party. PSOL.

Membro del Parlamento Jo Moraes, Partito Comunista del Brasile. PCdoB.

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close