“Le Nazioni Unite devono imporre il rispetto per le risoluzioni sull’organizzazione di un referendum per l’autodeterminazione del popolo Saharawi”

Shaheed El Hafedh (campi profughi Sahrawi), 12 gennaio 2018 – I partecipanti alla Conferenza Internazionale di Solidarietà con il popolo Saharawi, ha chiamato le Nazioni Unite (ONU) e il Consiglio di Sicurezza a rispettare le risoluzioni i diritti umani e l’organizzazione di un referendum che garantisce il diritto del popolo saharawi all’autodeterminazione.

I relatori sono stati unanimi, durante questa conferenza, che si è tenuta dall’11 al 13 gennaio, per affermare la necessità di unificare i punti di vista attorno al programma d’azione nel 2018, e questo, in per raggiungere gli obiettivi fissati a favore della giusta causa saharawi.

Il Presidente della solidarietà Coordinamento Europeo con il popolo Saharawi, Pierre Galand ha detto: “Noi non rilassarsi i nostri sforzi fino a quando il popolo Saharawi è privata dei suoi diritti, in quanto le sue risorse naturali sono saccheggiate e le libertà vengono violati.”

Da parte sua, il presidente della commissione affari esteri del Parlamento algerino, Abdelhamid Si Affif, ha detto che “questa conferenza internazionale arriva in un momento cruciale e dovrebbe dare un forte impulso alla nuova causa saharawi, spingendo i governi mondo così come l’ONU ad assumersi le proprie responsabilità “.

Durante la conferenza, Sig. Si Affif ha affermato che “è diventato necessario, anzi, molto importante per il discorso del Movimento di solidarietà internazionale con il popolo Saharawi essere unificato”.

Ha aggiunto che la priorità è “adottare una strategia di comunicazione efficace attraverso gli spazi accessibili a noi, così come attraverso i media, come parlamentari o difensori dei diritti umani” .

Il primo ministro Abdelkader Omar ha salutato, durante la sua supervisione sui lavori della Conferenza internazionale di solidarietà con il popolo saharawi, i sacrifici e gli sforzi del movimento di solidarietà internazionale con il popolo saharawi, nonostante le pressioni subite.

La delegazione algerina partecipante, che comprende un certo numero di parlamentari e il presidente del comitato nazionale algerino di solidarietà con il popolo saharawi, Said El-Ayachi, è guidata dal presidente della commissione per gli affari esteri, la cooperazione e la comunità all’estero per l’NPC, Abdelhamid Si Affif.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *