Ue: Mogherini ha ricevuto a Bruxelles inviato Onu per Sahara occidentale Kohler

Bruxelles , 10 gen – L’Alto rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini, ha ricevuto martedì 9 gennaio a Bruxelles l’inviato speciale delle Nazioni Unite (Onu) per il Sahara occidentale, Horst Kohler, per uno scambio sul rilancio del processo di pace dell’Onu per il Sahara occidentale. Lo rende noto il Servizio europeo per l’azione esterna (Seae). Mogherini ha sottolineato il sostegno risoluto dell’Ue per gli sforzi rinnovati dell’Onu, nello spirito delle recenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell’Onu e in particolare dell’ultima del 28 aprile 2017, per portare a conclusione questo conflitto di lungo corso e per raggiungere una soluzione politica equa, duratura e mutualmente accettabile, che permetta l’autodeterminazione del popolo del Sahara occidentale nel contesto degli accordi coerenti con i principi e gli scopi della Carta dell’Onu. Mogherini ha sottolineato che non solo le parti nella disputa trarranno vantaggio da un accordo di pace definitivo, ma anche tutti i paesi nella regione come anche l’Ue. L’Unione ha sostenuto l’incremento della cooperazione regionale e sarebbe disponibile a considerare, con tutte le parti interessati, modi per promuovere cooperazione regionale e transfrontaliera, oltre che per rafforzare lo sviluppo regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *