Maratona del Sahara: 42 chilometri di solidarietà nel deserto

La Maratona del Sahara 2018 si terrà il 26 febbraio, un giorno prima della grande celebrazione dell’anniversario della Repubblica Saharawi, si correrà tra i campi di El Aaiún, Auserd e Smara , situati nel sud-ovest del deserto dell’Algeria .

La diciottesima edizione della Sahara Marathon ha un significato molto speciale per tutti i difensori della causa saharawi e per i corridori internazionali che attraverseranno il deserto algerino in questa singolare prova solidale.

Il popolo Saharawi, che è rimasto fuori dal loro paese per 42 anni, esiliato nel mezzo del deserto algerino in attesa della risoluzione di un conflitto che rimane stagnante, riceve ancora una volta gli atleti che vengono alla chiamata di questo processo con un background di solidarietà.

42 chilometri sono i maratoneti che copriranno per mostrare il loro sostegno alle famiglie dei Sahrawi sfollate nei campi di Tindouf , in una simbologia che riassume il motto di questa edizione 2018: “42 chilometri di sforzi, per 42 anni di resistenza “.

42 chilometri del Sahara Marathon sono duri, con terreno roccioso con sole cocente, a volte con vento, banchi di sabbia e dune, ma sempre con quel gol confortante all’orizzonte e con l’emozione causata dalla vicinanza e l’affetto la popolazione saharawi sempre ospitale.

Settimana di convivenza

Per i campi di Tindouf si corridoi percorrere più di venti diversi paesi al fine di mostrare la solidarietà ai rifugiati, prendere parte a una delle più famose gare in tutto il mondo e mettere il tuo granello di sabbia nei numerosi progetti di aiuto umanitario che ogni Anno inizia l’organizzazione della maratona del Sahara e i gruppi di volontari che partecipano a questa iniziativa.

Coloro che hanno preso parte a questo programma ritornano sempre con un cuore rattrappito per un’esperienza così indimenticabile, per l’intensità emotiva di una settimana in cui vivono con i rifugiati nelle loro haimas, condividendo con loro un’esperienza così intensa che rimane in futuro con stretti legami di amicizia, per non dire parenti.
I partecipanti e i compagni viaggiano su un volo charter da Madrid con partenza sabato 24 febbraio e rientro sabato 3 marzo.

Il prezzo del viaggio è di 950 euro , ma la quota comprende volo, visto, assicurazione, viaggio a destinazione, alloggio, manutenzione, progetto di solidarietà e naturalmente l’iscrizione alla gara e tutto ciò che comporta (scorte, camicia, pettorina , medaglia, sciarpa braga …).

Oltre alla maratona ci sono gare da 21, 10 o 5 chilometri , in modo che tutti possano scegliere la loro distanza appropriata. Durante il resto della settimana ci sono attività culturali, visite e progetti umanitari come l’informatizzazione e l’installazione di Internet nelle scuole, una delle quali quest’anno viene lanciata con fondi della maratona del Sahara.
Il periodo di registrazione è aperto fino al 15 gennaio o fino al completamento dell’aereo.

Ulteriori informazioni possono essere ottenute su www.proyectosahara.com o www.saharamarathon.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *