Il sostegno dell’UE alla pesca marocchina nel Sahara occidentale occupato (WSRW)

LONDRA – Nel 2017, il Marocco ha dedicato gran parte di risorse al sostegno  alla pesca illegale e le industria di questo settore nel Sahara occidentale occupato, con “l’approvazione esplicita” dell’Unione, denuncia il Western Sahara Resources Observatory (WSRW).

Nel quadro del protocollo tra le due parti, il Marocco riceve dall’UE un aiuto annuale di 14 milioni di euro per lo sviluppo del suo settore della pesca, ma il governo marocchino dedica “una parte importante” di questo sostegno al espansione illegale del settore della pesca nella parte del Sahara occidentale che ha occupato dal 1975, afferma l’osservatorio in una nota.

La relazione 2017 sulle spese settoriali in Marocco mostra che questa situazione si ripete per il terzo anno consecutivo.
Nel dicembre 2016, la Corte di giustizia dell’Unione europea (CJUE) ha concluso che l’associazione e gli accordi commerciali tra l’UE e il Marocco non sono applicabili al Sahara occidentale, che è un territorio separato dal Marocco.
WSRW ricorda che “l’unico modo per rendere legale l’applicazione di tali accordi nel Sahara Occidentale è ottenere il consenso esplicito del popolo saharawi, e quest’ultimo non è mai stato consultato.”
Ha anche denunciato che l’UE “ha chiuso un occhio su questa condizione legale e ha avviato negoziati con il Marocco per modificare l’accordo commerciale in modo da incorporare il Sahara occidentale”.

WSRW ritiene che la relazione del Marocco sulla sua spesa di fondi UE “illustri l’approccio assurdamente differente dell’UE nei confronti dei territori occupati della Palestina e del Sahara occidentale”.
L’osservatorio osserva che alla scadenza del protocollo, nel luglio 2018, il Marocco avrà ricevuto un totale di 56 milioni di euro di sostegno settoriale per la pesca.
“Per sua stessa ammissione, il governo marocchino avrà speso almeno il 66,5% di questo importo – 37,27 milioni di euro – nel Sahara occidentale occupato”.

La WSRW sottolinea inoltre che nel suo rapporto annuale il Marocco chiede all’UE di finanziare 36 dei suoi progetti di pesca, 15 dei quali si trovano nel Sahara occidentale occupato e 13 sono parzialmente pianificati. Solo 7 progetti saranno realizzati in Marocco, afferma WSRW.
L’Osservatorio afferma che la Commissione europea è “pienamente consapevole” che sta finanziando i progetti di pesca del Marocco nel Sahara occidentale occupato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *