INTERNAZIONALENOTIZIA

Il Marocco e il Polisario tirarono fuori le armi a causa di una strada nel Sahara Occidentale

Rabat, 15 dicembre – Il Marocco e il Fronte Polisario sono stati nel 2017 più vicini che mai a uno scontro armato a causa di una strada a confine con il Guerguerat, nell’estremo sud del Sahara occidentale, ma il conflitto si è concluso senza un singolo sparato e Rabat è riuscito a far avanzare un po ‘di più le sue pedine sul terreno.

Guerguerat era un nome fino ad allora sconosciuto al mondo: lì, in una dogana, finisce il territorio controllato dal Marocco nel Sahara Occidentale e inizia la terra di nessuno, che il Polisario chiama “territori liberati”; a quel punto, la distanza dal confine con la Mauritania è inferiore a cinque chilometri.

Nell’agosto dell’anno precedente, il Marocco aveva introdotto macchinari pesanti in questa stretta striscia di terra per pavimentare quei cinque chilometri di binari tra la sua dogana e il confine mauritano, dove transitano ogni giorno tra 100 e 150 camion con ogni tipo di merci.

Il Polisario considerava poco più di una dichiarazione di guerra per aver supposto una violazione degli accordi di cessate il fuoco del 1991, fino a quel momento mai interrotto, e mandò soldati a forzare un’interruzione dei lavori.

Per cinque mesi, i soldati marocchini delle truppe reali e del Fronte Polisario si sono posizionati uno di fronte all’altro, a volte a soli 120 metri di distanza, mentre la comunità internazionale ha chiesto moderazione.

Quando Antonio Guterres ha iniziato il suo mandato come segretario generale dell’ONU nel 2017, ha chiesto alle due parti di ritirare i loro soldati, che inizialmente hanno rifiutato, ma il Marocco ha finito per arrendersi per primo e, qualcosa di inaudito in 40 anni, il Il 26 febbraio ha annunciato che stava ritirando le sue truppe dalla regione di Guerguerat, mentre il Polisario si è rifiutato di farlo.

Il Polisario ha poi sostenuto che con i suoi soldati mirava a dare visibilità a un conflitto dimenticato ea fare in modo che le Nazioni Unite, i cui soldati osservassero impassibili gli eventi, si impegnassero nella ricerca di una soluzione al conflitto e lasciassero il loro ruolo come semplici osservatori del cessate il fuoco .

Tuttavia, durante l’assunzione di suoi soldati, il Marocco aveva raggiunto prima lo stand opinione pubblica internazionale, come il partito “rendimenti” nel conflitto, il Polisario spostando la presunta condizione di senza compromessi.

Ai primi di marzo, e come potrebbe verificare Efe, in Guerguerat era solo una presenza simbolica di soldati del Polisario, disarmati e con l’unica missione di mantenere un posto di blocco in cui ammonire i camion che transitano in Mauritania che mostrano le bandiere marocchine o mappe del Marocco con il territorio del Sahara incorporato.

Anche se quei giorni il nuovo segretario generale del Polisario, Brahim Ghali, presidente oltre alla Repubblica democratica araba Sahrawi (RASD), le foto osé scattate sulla costa atlantica e proclamando che il territorio controllano raggiunge l’Atlantico, la battaglia era quasi perso per il Polisario.

Quando arriva il momento di votare sulla relazione annuale del Consiglio di Sicurezza sul Sahara e rinnovare il mandato della missione delle Nazioni Unite sul terreno (MINURSO), il Polisario in pensione “in extremis” (poche ore prima del voto) per avvicinarsi le sue truppe di Guerguerat.

Anche se sembrava già dimenticato l’origine della “Battaglia di Guerguerat”, la verità è che la strada era stata costruita in due terzi e uno è attualmente per l’asfaltatura di una striscia di meno di due chilometri fino al confine mauritano.

Per quanto riguarda il merito, il Polisario è riuscito a dare una certa visibilità al conflitto, ma l’ultima risoluzione del Consiglio di Sicurezza non ha nemmeno menzionare la parola “referendum” in linea con quello che il Marocco vuole: una soluzione di autonomia che non passa attraverso un voto.

Show More

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close